La Presidente della Commissione Ambiente della Camera, Alessia Rotta (PD) ha svolto il 12 maggio le comunicazioni sul Rapporto annuale «Infrastrutture strategiche e prioritarie – programmazione e realizzazione», aggiornato al 31 dicembre 2020 elaborato dal Servizio Studi della Camera, su incarico dell'VIII Commissione, in collaborazione con l'Autorità nazionale anticorruzione e l'istituto di ricerca CRESME.

Il rapporto fornisce un'analisi sullo stato della programmazione e della realizzazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie con dati ed elementi di informazione aggiornati al 31 dicembre 2020. Il quadro delineato tiene conto, pertanto, anche dei diversi interventi legislativi che si sono susseguiti negli ultimi anni e delle linee di indirizzo strategico enucleate negli allegati ai documenti di economia e finanza (DEF), che sono stati trasmessi al Parlamento, nonché, da ultimo, degli effetti della crisi pandemica da Covid-19.

Il documento tiene conto inoltre delle prospettive del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che muterà profondamente il contesto di riferimento degli investimenti infrastrutturali e le relative tempistiche di attuazione e sul quale il monitoraggio dovrà in futuro opportunamente concentrarsi, divenendo così uno strumento a disposizione della Camera per la valutazione dello stato di avanzamento degli interventi infrastrutturali finanziati con le risorse del programma Next Generation EU.

Il quadro di riferimento del Rapporto comprende le infrastrutture oggetto di monitoraggio inserite nella programmazione delle infrastrutture strategiche nel periodo 2001-2014, le infrastrutture prioritarie individuate negli allegati ai Documenti di economia e finanza (DEF) 2015, 2017, 2019 e 2020 nonché ulteriori infrastrutture individuate ai sensi dell'articolo 4 del DL 32/2019 (DL Sblocca cantieri), come modificato dall'articolo 9 del DL 76/2020 (DL Semplificazioni») e riportati nello schema di DPCM, in corso di emanazione, di individuazione degli interventi infrastrutturali da sottoporre a commissariamento, sul quale le competenti Commissioni di Camera e Senato hanno espresso i pareri parlamentari nelle sedute dell'11 marzo 2021.

Il rapporto è preceduto da una nota di sintesi che pone in evidenza le principali risultanze che emergono dal monitoraggio, nonché da una scheda (capitolo 1) recante una ricostruzione normativa della disciplina in materia di programmazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, anche con riferimento a taluni profili problematici della stessa. Nei capitoli 2, 3 e 4 viene analizzato lo stato di avanzamento delle infrastrutture strategiche e prioritarie, mentre il capitolo 5 è dedicato all'analisi del mercato delle opere pubbliche nel periodo 2016-2020, con un focus sulle infrastrutture di trasporto e, per la prima volta, un approfondimento sui tempi lunghi di realizzazione di tali infrastrutture.

Alla pubblicazione del rapporto si accompagna l'aggiornamento del sistema informativo SILOS (Sistema Informativo Legge Opere Strategiche), anch'esso accessibile sul sito web della Camera, che consente di consultare i dati, anche in formato di tipo aperto, relativi a tutte le infrastrutture oggetto di monitoraggio ed elementi di dettaglio concernenti lo stato di avanzamento delle singole opere contenuti nelle relative schede opera.

Scarica il rapporto 

Rapporto infrastrutture strategiche e prioritarie 2021

Scarica la presentazione

Presentazione Rapporto infrastrutture strategiche e prioritarie 2021 (maggio 2021)

 



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram