La Conferenza Unificata, presieduta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, ha esaminato il seguente ordine del giorno con gli esiti indicati:

Approvazione del report e del verbale della seduta del 28 aprile 2022.
APPROVATI

1. Intesa, ai sensi dell’articolo 1, comma 696, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, sullo schema di decreto del Ministro per la pubblica amministrazione, su proposta del Ministro della difesa, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze recante: Indicazione delle qualifiche professionali e tecniche dei contratti di apprendistato presso l’Agenzia industrie difesa, e relativo trattamento economico
SANCITA INTESA

2. Intesa, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera b) del decreto legislativo 27 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni, le province autonome e gli Enti locali concernente l’aggiornamento dell’Agenda per la semplificazione per il periodo 2022-2026.
SANCITA INTESA

3. Parere, ai sensi dell’articolo 14, comma 8, della legge 31 dicembre 2009, n. 196. sullo schema di Decreto del Ministro dell’economia e delle finanze concernente l’aggiornamento della codifica SIOPE per le Autorità di sistema portuali.
PARERE RESO

4. Accordo, ai sensi dell’articolo 19, comma 1 del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito nella legge 1° dicembre 2018, n. 132, tra il Governo, le Regioni e le Autonomie locali sulle “Linee generali adottate in materia di formazione del personale e di tutela della salute”.
SANCITO ACCORDO

5. Parere, ai sensi dell’articolo 13, comma 8, del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151, sullo schema di decreto del Ministro della transizione ecologica, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e del Ministro dell’economia e delle finanze, recante modifica dei raggruppamenti di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) indicati nell’Allegato 1 del D.M. 25 settembre 2007, n. 185
PARERE RESO

6. Parere, ai sensi dell’articolo 12, comma 3, del decreto legislativo 13 ottobre 2010, n. 190, sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante l’aggiornamento del Programma di Misure per il conseguimento ed il mantenimento del buono stato ambientale.  
PARERE RESO


7. Parere, ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e il Ministro dell’economia e delle finanze, recante la ripartizione delle risorse del Fondo speciale per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati di cui alla legge 9 gennaio 1989, n. 13 - Fabbisogno anni 2020 e 2021.
PARERE RESO

8. Designazione, ai sensi dell’articolo 9, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, di un rappresentante delle Regioni in seno al Comitato dell’Osservatorio nazionale sulle politiche del trasporto pubblico locale, di cui all’articolo 3, del decreto Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 25 novembre 2011, n. 325.
DESIGNAZIONE ACQUISITA

9.  Intesa, ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione per l’anno 2022 del “Fondo per le politiche giovanili di cui all’art. 19, comma 2, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248".

SANCITA INTESA

10. Parere, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del decreto ministeriale 27 luglio 2017, sul riparto delle risorse assegnate nel 2022 sui capitoli del Fondo Unico dello Spettacolo, di cui al decreto ministeriale 25 febbraio 2022, n.84.  
PARERE RESO

11. Designazione, ai sensi dell'art. 2 del D.P.R. 14 maggio 2007, n. 89 e dell’articolo 2 del decreto del Ministro dei beni e della attività culturali e del turismo 10 febbraio 2014, così come modificato dall’articolo 4, comma 1 del decreto del Ministro della Cultura 26 ottobre 2021 n.377, di un componente, in sostituzione, in seno alla Commissione consultiva per la Musica.  
DESIGNAZIONE ACQUISITA



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram