Dopo più di otto mesi di esame parlamentare, è stato approvato in prima lettura al Senato lo scorso 23 gennaio il disegno di legge di iniziativa del Ministro Roberto Calderoli (Lega) per dare attuazione dell’autonomia differenziata per le Regioni a statuto ordinario. Attualmente alla Camera per la seconda lettura, il provvedimento punta ad attuare il comma 3 dell’art. 116 della Costituzione, introdotto con la riforma del Titolo V del 2001.

Il documento realizzato da NOMOS propone, ad oggi, un quadro generale della riforma che comprende la sintesi dei contenuti del ddl, il posizionamento dei partiti di maggioranza e opposizione e delle Regioni. Inoltre, è presente un approfondimento sui Lep a partire dalle materie previste, tempistiche e modalità di definizione, organi coinvolti nell’attuazione e modelli sinottici per settore. Infine, è stata realizzata una panoramica delle intese tra Stato e Regioni e delle coperture finanziarie.

Dal punto di vista politico, il provvedimento ha subito una lunga gestazione, ma nonostante i diversi punti di partenza degli alleati si è giunti ad una sintesi che ha consentito di trovare un punto di mediazione. Certamente, è stata d’aiuto l’ottica di legislatura all’interno della quale l’Esecutivo sta lavorando: non a caso, infatti, molti commentatori indicano che l’accelerata decisiva, spinta dalla Lega, sia stata possibile a seguito dell’accordo sul premierato, riforma molto cara a Giorgia Meloni e FdI. Per quanto riguarda le opposizioni, le critiche maggiori di PD e M5S vertono sull’insita deriva discriminatoria tra Nord e Sud e spingono, quindi, per un referendum abrogativo. 

Per l’occasione, Nomos Centro Studi Parlamentari ha realizzato uno speciale di approfondimento e analisi su normativa e contenuti dell’Autonomia Differenziata.

Scarica lo speciale

Speciale Autonomia differenziata - 1 febbraio 2024



Seguici su Whatsapp

icon-whatsapp.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Vuoi ricevere tutti i nostri aggiornamenti in tempo reale? Seguici sul nostro canale Whatsapp

 

 

 

Prodotti editoriali