Dopo vari rinvii, sabato 14 e domenica 15 novembre si terranno gli Stati Generali del Movimento 5 Stelle che indicheranno il nuovo corso politico del partito ora guidato dal capo politico facente funzioni, Vito Crimi. Le disposizioni anti-Covid hanno fatto slittare più volte l’appuntamento congressuale inizialmente previsto per il 13-15 marzo 2020 e resosi necessario dopo le dimissioni di Luigi Di Maionel gennaio 2020 a seguito dei deludenti risultati nelle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria. La due giorni verrà aperta da Vito Crimi e da Alfonso Bonafede, capodelegazione al Governo e vedrà anche la partecipazione del premier Giuseppe Conte.

Nomos Centro Studi Parlamentari ha realizzato un documento che analizza le varie anime del M5S che si confronteranno durante gli Stati Generali e i possibili scenari per il M5S tra istanze di trasformazione e pulsioni per un ritorno alle origini.

Scarica lo speciale sugli Stati Generali del Movimento 5 Stelle

Speciale Stati Generali M5S - 13 novembre 2020



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram