La Conferenza Stato-Regioni, presieduta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, ha esaminato il seguente ordine del giorno con gli esiti indicati:

                                                                                                     

Approvazione del report e del verbale della seduta del 21 giugno 2022.

APPROVATI

 

1. Parere, ai sensi dell’articolo 12 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 recante “Fascicolo sanitario elettronico, sistemi di sorveglianza nel settore sanitario e governo della sanità digitale”, come modificato dall’articolo 21 del decreto legge 27 gennaio 2022, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2022, n. 25, sul decreto interministeriale di assegnazione di risorse territorializzabili riconducibili alla linea di attività M6C2 1.3.1(b) “Adozione e utilizzo FSE da parte delle Regioni” nell’ambito dell’investimento PNRR M6C2 1.3.1.

PARERE RESO

2. Accordo, ai sensi dell’articolo 14, comma 2, lett. e) della Legge 22 aprile 2021, n. 53, sullo schema di decreto legislativo recante attuazione dell’articolo 14, comma 2, lettere e), relativamente all’individuazione delle misure di emergenza in attuazione degli articoli 257 e 258 del Regolamento (UE) 2016/429.

RINVIO

 

3. Parere, ai sensi dell’articolo 2, comma 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sullo schema di decreto legislativo recante attuazione dell’articolo 14, comma 2, lettere a), b), f), h), i), l), n), o) e p) della Legge 22 aprile 2021, n. 53 per adeguare e raccordare la normativa nazionale in materia di prevenzione e controllo delle malattie animali, che sono trasmissibili agli animali o all’uomo, alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 marzo 2016.

RINVIO

 

4. Accordo, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano sul documento recante “Rideterminazione del fabbisogno di medici specialisti per l’anno accademico 2021 – 2022, ai sensi dell’articolo 35, comma 1, del decreto legislativo n. 368 del 1999”.

SANCITO ACCORDO

5. Accordo, ai sensi dell’articolo 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281, tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, concernente la “determinazione del fabbisogno per l’A.A. 2022-2023 dei laureati magistrali a ciclo unico, dei laureati delle professioni sanitarie e dei laureati magistrali farmacista, biologo, chimico, fisico, psicologo, ai sensi dell’articolo 6- ter del decreto legislativo n.502 del 1992 e successive modificazioni.

SANCITO ACCORDO

6. Intesa, ai sensi dell’articolo 8 della legge 10 febbraio 2020, n. 10, sullo schema di Regolamento recante “Norme in materia di disposizione del proprio corpo e dei tessuti post mortem ai fini di studio, di formazione e di ricerca scientifica”.

RINVIO

 

7. Intesa, ai sensi dell’articolo1, comma 266, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, sullo schema di decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, relativo alle risorse per fase interpandemica PanFlu 2021-2023

RINVIO

8. Intesa, ai sensi dell’articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sullo schema di decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze per il riparto delle risorse incrementate dall’articolo 1, comma 236, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, per la prosecuzione del programma straordinario di investimenti in sanità di cui all’articolo 20 della legge 11 marzo 1988, n. 67

SANCITA INTESA

 

9. Intesa, ai sensi dell’articolo 29, comma 12, del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge del 28 marzo 2022 n. 25, sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili che adotta le linee guida per la determinazione dei prezzari regionali di cui all'art. 23, comma 7, del d.lgs. 18 aprile 2016, n.50. 

SANCITA INTESA

 

10. Intesa, ai sensi dell’articolo 1, comma 5, della legge 14 novembre 2000, n. 338 e s.m.i., sullo schema di decreto del Ministro dell’università e della ricerca per il rinnovo della Commissione paritetica alloggi e residenze per studenti universitari.

SANCITA INTESA

11. Intesa, ai sensi dell’art. 224 bis, del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sullo schema di decreto interministeriale del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali di concerto con il Ministro della salute, recante la disciplina del “Sistema di qualità nazionale per il benessere animale”.

RINVIO

 

12. Intesa, ai sensi dell’articolo 1, comma 129, della Legge 30 dicembre 2020, n. 178, “Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell'acquacoltura” sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali recante sostegni per alcuni settori zootecnici in crisi.

SANCITA INTESA

13. Comunicazione, ai sensi dell’art. 6, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sullo schema di decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali recante Intervento a favore dei produttori del comparto zootecnico tramite la previsione di aiuti eccezionali di adattamento per i danni indiretti subiti in seguito all’aggressione della Russia contro l’Ucraina.

COMUNICAZIONE RESA

  

14. Designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997 n. 281, di un componente della Conferenza Stato-Regioni in seno alla Commissione per la valutazione degli interventi da finanziare a favore dei siti e degli elementi UNESCO, di cui alle circolari del Segretario generale del Ministero della cultura n. 46 e 47 del 14 settembre 2021.
DESIGNAZIONE ACQUISITA



Seguici su Telegram

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram