Dopo mesi di tensioni, specie fra i partiti della maggioranza che sostengono il Governo di Mario Draghi, domenica 12 giugno dalle 7.00 alle 23.00 si sono svolte le elezioni amministrative in 971 comuni fra cui 4 capoluoghi di regione 22 capoluoghi di provincia.

risultati sono chiari: il centrodestra vince al primo turno a Palermo con Roberto Lagalla, a Genova e a L'Aquila rispettivamente con Marco Bucci e Pierluigi Biondi; vince anche a La Spezia con Pierluigi Peracchini, a Oristano con Massimiliano Sanna, a Pistoia con Alessandro Tomasi, ad Asti con Maurizio Rasero, a Belluno con Oscar De Pellegrin e a Rieti con Daniele Sinibaldi. Il centrosinistraconquista al primo turno Lodi con Andrea Funegato, Padova con la riconferma dell'uscente Sergio Giordani, Taranto con Riccardo Melucci e Messina con l’indipendente Federico Basile.

Tutti gli altri capoluoghi andranno al secondo turno previsto per domenica 26 giugno dalle 7.00 alle 23.00.

In concomitanza con la tornata elettorale amministrativa, tutti gli elettori sono stati chiamati ad esprimersi su cinque referendum in materia di giustizia proposti da Radicali e Lega. Come ampiamente prevedibile il quorum del 50%+1 non è stato raggiunto, con i dati di affluenza ai seggi che hanno registrato il 20,9%.

Per l’occasione, Nomos Centro Studi Parlamentari ha realizzato uno speciale sui risultati del voto nei capoluoghi di provincia e di regione con anche un approfondimento sui referendum sulla giustizia. 

Scarica lo speciale

Speciale Risultati Elezioni Amministrative e Referendum - 15 giugno 2022



Compila il form e ricevi i nostri Speciali via mail

Lasciaci i tuoi dati per ricevere gratuitamente, via mail, i nostri speciali con analisi politiche, economiche e di scenario con approfondimenti regionali.
Accetto i Termini di Utilizzo e la Privacy policy

 

 

 

Seguici su Telegram

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram