Con 144 voti favorevoli, 79 contrari e 4 astenuti l’Aula della Camera ha approvato il 15 novembre in prima lettura il disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 29 settembre 2023, n. 131, recante misure urgenti in materia di energia, interventi per sostenere il potere di acquisto e a tutela del risparmio (AC.1437) (scade il 28 novembre), sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia (fiducia rinnovata con 193 voti favorevoli, 130 contrari e 4 astenuti). 

Prima della votazione finale la viceministra dell'ambiente e della sicurezza energetica Vannia Gava ha accolto alcuni ordini del giorno (un numero esiguo rispetto agli 84 presentati riportati in calce). La maggior parte degli odg è stata respinta dall’Aula in quanto i presentatori non hanno accettato le riformulazioni proposte dal Governo come anche l’accoglimento solo come raccomandazione.

Il provvedimento sarà trasmesso al Senato per la seconda e definitiva lettura. 

Scarica il testo

AC.1437-A DL Energia e tutela risparmio (testo)

Scarica la sintesi aggiornata con in grassetto le modifiche apportate in corso di conversione

AC.1437-A DL Energia e tutela risparmio (sintesi)

Scarica gli odg (quasi tutti respinti)

AC.1437-A DL Energia e tutela risparmio (odg)



Seguici su Telegram

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram

Prodotti editoriali