Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato ieri la circolare che definisce il perimetro dell’attività del Governo per il disbrigo degli affari correnti.

La circolare rispetta il consueto schema contenutistico:

  • obiettivi del Governo
  • attività legislativa
  • nomine
  • gestione delle relazioni internazionali

Obiettivi del Governo

  • attuare leggi e determinazioni già assunte dal Parlamento
  • adottare atti urgenti, compresi gli atti legislativi, regolamentari e amministrativi necessari per fronteggiare le emergenze nazionali, derivanti dalla crisi internazionale e dal Covid-19
  • procedere all’attuazione legislativa, regolamentare e amministrativa del PNRR e del PNC

Attività legislativa

Il Governo può:

  • adottare decreti-legge in casi straordinari di necessità e di urgenza 
  • approvare, anche in esame preliminare, decreti legislativi, compresi quelli previsti dal PNRR e dal PNC
  • approvare i regolamenti per i quali risulti già in stato avanzato il procedimento di adozione

Il Governo non può:

  • esaminare nuovi disegni di legge, salvo quelli imposti da obblighi internazionali e comunitari, compresi quelli collegati all’attuazione del PNRR e del PNC
  • adottare regolamenti governativi o ministeriali, salvo che: la legge imponga termini per la loro emanazione; l’emanazione sia richiesta come condizione di rispetto degli obblighi derivanti dall’appartenenza all’UE o di operatività delle PP.AA; siano necessari per l’attuazione delle leggi già approvate dal Parlamento; siano necessari per l’attuazione del PNRR e del PNC

Nomine

Il Governo può effettuare nomine, designazioni e proposte strettamente necessarie perché vincolate nei tempi da leggi o regolamenti o derivanti da esigenze funzionali, non procrastinabili oltre i termini di soluzione della crisi, per assicurare pienezza e continuità all’azione amministrativa

  • ogni nuova nomina deve ricevere l’assenso preventivo del Presidente del Consiglio
  • i ministri devono assicurarsi che enti, aziende e società dipendenti, vigilati o direttamente controllati rispettino i criteri della circolare
  • Il MEF esercita i diritti dell’azionista nelle società partecipate previo assenso del Presidente del Consiglio

Gestione delle relazioni internazionali

Il Governo può partecipare a:

  • missioni all’estero previa autorizzazione della Presidenza del Consiglio
  • riunioni per Commissioni a livello tecnico o preparatorie di riunioni obbligatorie e alle riunioni a livello ministeriale e ai vertici, previsti in sede di UE e di organizzazioni internazionali incluse ONU, NATO, OCSE, OSCE, INCE, di Consiglio d’Europa e di G7 e G20
  • missioni internazionali finalizzate a negoziati o alla firma di accordi internazionali, anche correlati alla situazione di crisi internazionale e alle sue conseguenze, previa autorizzazione della Presidenza del Consiglio


SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram