Il candidato del centrodestra alla Presidenza della regione Liguria Giovanni Toti è stato riconfermato presidente. Netto il vantaggio sullo sfidante Ferruccio Sansa. Al termine dello scrutinio delle 1.795 sezioni, Toti ha ottenuto il 56,1% contro il 38,9% del candidato per il centrosinistra, mentre Aristide Massardo di Italia Viva si è fermato al 2,4%. Infine, la dissidente cinquestelle Alice Salvatore, candidata con una sua lista, non è andata oltre lo 0,9%.

Nulla da fare nemmeno per le altre liste (CBC, GRAF, Riconquistare l’Italia, Grande Liguria, ORA e Popolo della Famiglia) che nel complesso non hanno raccolto nemmeno il 2% dei voti. Nessuna di queste ha superato la soglia di sbarramento del 3% non eleggendo, quindi, nessun rappresentante in consiglio regionale. Al termine delle votazioni l'affluenza alle urne è stata del 53,4%, in crescita di quasi tre punti rispetto al 50,7% delle Regionali del 2015. L’effetto Covid, come nelle altre regioni, non si è quindi fatto sentire e i cittadini si sono presentati in buon numero alla tornata elettorale. L’esito di questa elezione non è mai stato veramente in discussione, con il centrodestra che gode in Liguria di ampio consenso, la soddisfacente gestione delle emergenze da parte di Toti e il suo stesso partito (Cambiamo!) che ha qui la sua roccaforte.

regionali-liguria-risultati-2.png

Per l’occasione, Nomos Centro Studi Parlamentari ha predisposto una breve nota esplicativa sui risultati di questa tornata elettorale.

Scarica lo speciale

Speciale Risultati Elezioni Regionali Liguria - 22 settembre 2020



SEGUICI SU TELEGRAM

icon-telegram.png

Nomos Centro Studi Parlamentari è una delle principali realtà italiane nel settore delle Relazioni IstituzionaliPublic Affairs, Lobbying e Monitoraggio Legislativo e Parlamentare 

Se vuoi conoscere in tempo reale tutto il monitoraggio parlamentare senza perderti nessun nostro aggiornamento seguici sul nostro canale Telegram